La Radiofrequenza nella medicina estetica

Cos’è la radiofrequenza?

Per Radiofrequenza (RF) si intende il numero di oscillazioni o onde al secondo che si propagano in circuiti o sistemi elettronici che elaborano e gestiscono segnali elettromagnetici ad alta frequenza. Si tratta di onde ad una frequenza più bassa rispetto a quelle dello spettro delle onde elettromagnetiche; i tipi di onde elettromagnetiche sono numerosi, classificati in base alla loro lunghezza d’onda, o frequenza, e spaziano dalle onde radio, alla luce visibile, agli Ultravioletti, ai raggi X e infine ai raggi Gamma.
La radiofrequenza (intesa anche come onde radio) possiede lunghezze d’onda variabili da meno di un centimetro a più di 100 chilometri. Nel corpo umano le onde radioelettriche sfruttano l’energia termica che i tessuti riescono a produrre quando vengono colpiti dalle onde.
La Radiofrequenza si differenzia da tutte quelle metodiche non invasive (in cui cioè non è prevista la distruzione degli strati superficiali della pelle) in cui l’energia della luce tende a disperdersi o a venire assorbita dagli strati superficiali della pelle, rendendo molto difficile la propagazione di calore negli strati più profondi senza provocare alcun danno alla superficie cutanea. I laser, ad esempio, stimolano il collagene presente nello strato più superficiale del derma, migliorando rughe e segni d’espressione. La radiofrequenza invece è in grado di penetrare più in profondità nel derma e negli strati sottocutanei, sino all’ipoderma, migliorando la struttura del derma grazie alla neosintesi di collagene che ne deriva.
La radiofrequenza viene quindi utilizzata con maggiore successo nel trattamento di rughe, segni d’espressione, aumento della tonicità cutanea, sino a dare luogo ad un notevole tiraggio della pelle, chiamato “effetto lifting”. Si presenta quindi in conclusione come un trattamento non invasivo, semplice ed efficace, per una pelle liscia, luminosa e naturalmente ringiovanita.

A chi è consigliata la Radiofrequenza?

Radiofrequenza può offrire un ottimo risultato nei casi di lassità cutanea isolata (piccole zone del viso) o diffusa (corpo) ed in particolare è adatta a trattare difetti come:

  • rughe del viso

  • zampe di gallina

  • guance rilassate

  • collo rugoso

  • pelle flaccida

  • contorni del viso poco definiti

  • pieghe nasolabiali evidenti

  • collo rilassato (“collo di tacchino”)

  • rilassamenti diffusi

  • ptosi cutanea